Tu sei qui

Cheja

Linea: 
sole
Download: 

CHEJA

CLASSIFICAZIONE

Vino bianco Sardegna Isola dei Nuraghi - IGT.

UVE

Uve autoctone.
“Cheja” è una variante dal Sardo “Cresia”, Chiesa. In Sardegna e nella zona dell’oristanese si trovano ancora resti di antiche chiesette in mezzo alle vigne, a testimonianza della diffusione e dell’importanza della vite nell’isola.

IN DEGUSTAZIONE

Il colore è giallo paglierino tenue e brillante. Ha profumi delicati di frutta bianca, tra cui si distingue la pera, oltre al profumo di fiori bianchi. Al gusto è piacevole e fresco, con equilibrata vena acida e finale leggermente amarognolo, tipica del Vermentino.
Grado alcolico: 11,50% vol.
Temperatura di servizio: 8-10° C.

SI BEVE BENE CON…

È un vino fresco e invitante, perfetto come aperitivo, con crudo di mare o sushi, ma anche con pesci dal sapore delicato cotti al forno o al vapore. Ottimo anche insieme a prosciutto San Daniele e affettati di maiale di breve stagionatura.

I VIGNETI DI CHEJA

Sono ubicati in collina, ricadenti nel comune di Mogoro e paesi limitrofi; si preferiscono le uve provenienti dai terreni sciolti, prevalentemente sabbiosi. La vendemmia è manuale e anticipata, con accurata cernita delle uve più sane e ammostamento delle stesse entro qualche ora di raccolta.

VINIFICAZIONE E AFFINAMENTO

Controllo della temperatura di fermentazione e utilizzo di lieviti selezionati.

IMBOTTIGLIAMENTO ED EVOLUZIONE

Sterile sotto pressione di azoto. Si apprezza al meglio se consumato entro l’anno dalla sua commercializzazione.