Tu sei qui

chiese

Le chiese

Tra le strade di Mogoro è possibile ammirare la chiesa di Sant'Antioco, un tempo patrono del paese, eretta probabilmente nel XVII sec. e caratterizzata da una scalinata in basalto nero.

A due passi dalla cantina “Il Nuraghe” sorge la piccola chiesa dedicata alla Vergine assunta in Cielo.

La chiesa di Santa Maria Carcaxia risale con molta probabilità all'anno Mille, più volte distrutta e ricostruita. A una sola navata, con campanile a vela e un piccolo abside semicircolare è costruita con pietra bianca e basalto. La chiesa appare oggi completamente immersa nel verde dei vigneti e oliveti.

In stile barocco romanico, la Cattedrale di San Bernardino. La statua della Madonna del Rosario presente nella chiesta, viene collocata in occasione della festa di Ognissanti (S'Inserru) all'interno di una nicchia per sei mesi, mentre per i sei mesi successi viene esposta alla devozione dei fedeli al centro della chiesa.

All'interno è possibile inoltre ammirare l'altare della Cappella del Rosario e una croce argentea processionale dei primi del '600. Costruita all'inizio del XIV secolo, la Chiesa del Carmine, in stile romanico gotico, fece parte del convento dei Carmelitani giunti a Mogoro nel 1600 e partiti nel 1855 in seguito alla soppressione dei monasteri e del passaggio dei beni ecclesiastici allo Stato.

Realizzata in blocchi di arenaria chiara, ha un' unica navata e copertura a capriata con travi in legno.

Tutt'intorno una piazza in pietra e il giardino dominati dalla vicina collina in cui sorge il nuraghe “Su Cunventu”.