Tu sei qui

Don Giovanni

Linea: 
terra
Download: 

DON GIOVANNI

CLASSIFICAZIONE

Vermentino di Sardegna DOC.

UVE:

Vermentino 100%.

IL VERMENTINO

È uno dei vitigni sardi più famosi, sebbene non autoctono, del quale abbiamo notizie dalla metà dell’800. Versatile, si adatta facilmente alle diverse condizioni pedoclimatiche in tutta l’isola, regalando caratteristiche diverse secondo la zona di produzione. Di buona vigoria, se coltivato su terreni calcarei regala vini strutturati, sapidi e di piacevoli profumi fruttati. Se coltivato su terreni granitici caratterizza i vini con mineralità e freschezza acida. Resiste mediamente alle crittogame, ma è particolarmente sensibile alla peronospora. I grappoli sono di medie dimensioni con acini che a maturazione presentano una colorazione giallo-verdognola. La maturazione avviene nella prima e seconda decade di settembre.

IN DEGUSTAZIONE

È giallo paglierino luminoso con lievi riflessi verdognoli. Ha una buona progressione olfattiva che va dai profumi di rosmarino, tipici del vitigno, ai fiori di sambuco, frutta a polpa bianca, gialla e litchi. Al gusto è morbido in attacco, poi sapido e vivo, di buona struttura, con ottimo equilibrio alcolico. La persistenza degli aromi accompagna la piacevole beva, lasciando una lieve e tipica nota amarognola.
Grado alcolico: 13,50% vol.
Temperatura di servizio: 8-10° C.

SI BEVE BENE CON…

Goloso aperitivo servito con sfogliette al formaggio o tocchetti di prosciutto sardo, piatti con bottarga fresca, tortine salate alle verdure, piatti con crostacei e frutti di mare, anche gratinati al forno, pescato saporito e mediamente grasso cucinato o alla griglia, formaggi pecorini e vaccini semi-stagionati.

I VIGNETI DI DON GIOVANNI

Vigneti ubicati in collina e pianura ricadenti nel comune di Mogoro e nei comuni limitrofi. Il suolo è mediamente calcareo, sciolto e profondo, costituito in parte da sabbie quaternarie. Il clima è mediterraneo con inverni miti ed estati calde, mitigate dal vento salino di maestrale Precipitazioni medie annuali 500 mm. La vendemmia è manuale con ammostamento delle uve entro poche ore dalla raccolta. La resa per ettaro è di 80 q.

VINIFICAZIONE E AFFINAMENTO

Dopo una breve macerazione pellicolare, la vinificazione è condotta evitando il contatto con l'ossigeno per preservare le caratteristiche gusto-olfattivo tipiche del vitigno. Controllo della temperatura di fermentazione e utilizzo di lieviti selezionati. Bâtonnage in serbatoi di acciaio per 40 giorni.

IMBOTTIGLIAMENTO ED EVOLUZIONE

Sterile sotto pressione di azoto. L’evoluzione, purché le condizioni di conservazione siano ideali,è sorprendente: piacevolissime le note di frutta dolce e la mineralità al gusto e alla persistenza. Grande soddisfazione per il palato anche dopo un anno di vita.